Arte Artisti
Fontana Quattro Fiumi


Fontana dei Quattro Fiumi: dopo due anni di restauro architettonico, è resa pubblica la fruizione della grande opera d’arte la “Fontana dei Quattro Fiumi”.

Il restauro architettonico di una delle fontane più belle d’Italia, simbolo della città di Roma, dopo due anni di lavoro è stato concluso a fine anno 2008. Oggetto del restauro architettonico è la Fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona, realizzata dallo scultore e pittore Gian Lorenzo Bernini nel 1651. La ristrutturazione del monumento ha coinvolto un équipe di specialisti, impegnati in diversi ambiti disciplinari e con competenze tecniche diverse, come architetti, biologi, chimici, geologi e restauratori. Il gruppo di lavoro, istituito all’interno dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro e coordinato dall’architetto Annamaria Pandolci, ha cooperato sia nelle relative ricerche di tipo storico-documentale e tecnico-scientifico che nella ricostruzione delle incastonature scultoree della Fontana dei Quattro Fiumi. Il restauro architettonico, realizzato in accordo con il Comune di Roma (Unità Organizzativa Monumenti Medievali e Moderni), è stato finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali che ha versato per l’intervento eseguito un importo complessivo di € 622.000,00 ca.

Dalle prime ispezioni sono stati riscontrati sulla Fontana diversi problemi di deterioramento dei materiali e si è intervenuti attraverso il restauro delle superfici, l’eliminazione delle incrostazioni inquinanti, la rimozione dei blocchi calcarei, la sistemazione dei getti di fuoriuscita dell’acqua, la stuccatura dei solchi delle giunzioni, delle fessure e delle cavità e il restauro delle parti metalliche in evidenza. Inoltre, sono stati applicati trattamenti per la devitalizzazione degli organismi fotosintetici, o meglio per l’eliminazione dei funghi e il recupero della levigatezza del marmo bianco (dei due stemmi papali e dei Quattro Fiumi) e del marmo travertino (dei sette animali raffigurati sulla fontana, della vegetazione e della scogliera).

Il restauro architettonico è stato eseguito nell’idea di esaltare l’autenticità dell’opera architettonica, di magnificare la bellezza delle forme scultoree della Fontana dei Quattro Fiumi e di glorificare la vasca ellittica, col grande gruppo marmoreo che la sovrasta, sulla cui sommità si eleva l’antico obelisco egizio.
Per rallentare i processi di degrado della Fontana dei Quattro Fiumi verrà adottato un ferreo programma di manutenzione. Infatti, sulla grande opera d’arte è stato installato un impianto elettrostatico per l’allontanamento dei piccioni i cui escrementi se depositati sui materiali marmorei costituiscono un’agente chimicamente aggressivo e, infine, per evitare atti distruttivi a danno delle opere d’arte è stata attivata una regolare vigilanza.

Grazie ai lavori di Restauro architettonico, ancora oggi, a distanza di secoli, è possibile ammirare la bellezza scultorea di alcuni grandi monumenti d’arte.

 
SEO Søgemaskineoptimering - SEO
Adami Partners

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information